Intestazione

Il Piano di Miglioramento prevede interventi collocati su due livelli: quello delle pratiche educative e didattiche e quello delle pratiche gestionali ed organizzative, per agire in maniera efficace sulla complessità del sistema scuola.

pdmOK

Il PTOF (ovvero Piano triennale dell’offerta formativa) è il documento fondamentale che la scuola è chiamata a redigere al fine di rendere nota all’utenza ed alla realtà territoriale la propria identità culturale e progettuale. 
Il PTOF è costruito su alcuni principi di fondo che regolano l’attività educativa e didattica ed è correlato alle caratteristiche della società attuale, del territorio (quartiere), delle famiglie, degli alunni. Il Piano avrà validità triennale con integrazioni annuali.
L'Istituto Comprensivo da quest'anno deve, tenendo conto delle priorità, dei traguardi e degli obiettivi di processo, rilevati nel RAV, redigere un PdM (piano di miglioramento).
L'Istituto, per il raggiungimento delle priorità: competenze chiave e di cittadinanza; continuità e orientamento, ha focalizzato la propria azione di miglioramento su questi obiettivi di processo:

  • - curricolo, progettazione e valutazione;
  • - ambiente di apprendimento;
  • - sviluppo e valorizzazione delle risorse umane;
  • - integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie

in quanto si ritiene che:

  1. utilizzare la didattica laboratoriale consente di incrementare la curiosità e la motivazione degli alunni;
  2. migliorare le competenze didattiche dei docenti attraverso corsi di formazione e di aggiornamento sono indispensabili nel lavoro di classe.

A tal fine si sceglieranno i progetti che contribuiranno al miglioramento di queste aree di processo per fronteggiare pericoli di dispersione, di disorientamento nella prosecuzione degli studi e di insucesso scolastico, nonché di abbandono.

PTOF 2019-2022

Allegati

  1. Atto di indirizzo del Dirigente Scolastico
  2. PdM (Piano di Miglioramento)
  3. RAV (Rapporto di Autovalutazione)
  4. PdF (Piano di Formazione)
  5. Piano di attuazione PNSD - Triennio 2016-2018
  6. Piano triennale per l'Inclusione
  7. Documento Esami di Stato I ciclo d'istruzione
  8. Rendicontazione Sociale
  9. Piano per la DDI

ptof

Le priorità individuate nel Rapporto di Autovalutazione sono strettamente correlate alle aree di intervento ritenute di maggiore criticità da parte della scuola.

OK rav

A seguito dell’emergenza sanitaria da SARS-CoV-2, il D.L. 8 aprile 2020, n. 22, convertito, con modificazioni, con Legge 6 giugno 2020, n. 41, all’articolo 2, comma 3, stabilisce che il personale docente assicura le prestazioni didattiche nelle modalità a distanza, utilizzando strumenti informatici o tecnologici a disposizione, ed integra pertanto l’obbligo di “attivare” la didattica a distanza mediante adempimenti dirigenziali relativi all’organizzazione dei tempi di erogazione, degli strumenti tecnologici, degli aiuti per sopperire alle difficoltà delle famiglie e dei docenti privi di sufficiente connettività.

Le Linee Guida per la Didattica Digitale Integrata (DDI), adottate dal Ministero dell’Istruzione con il Decreto n°39 del 26/06/2020, hanno richiesto l’adozione, da parte delle Scuole, di un Piano affinché gli Istituti siano pronti “qualora si rendesse necessario sospendere nuovamente le attività didattiche in presenza a causa delle condizioni epidemiologiche contingenti”.

Il Piano integra le scelte operate dall’Istituto in materia di didattica in presenza, già contenute nel PTOF 19-22, con scelte complementari di didattica digitale già sperimentate nel secondo periodo didattico dell’ a.s. 2019-20 e indica alcune possibilità per costruire percorsi formativi funzionali alla realizzazione del diritto ad apprendere e alla crescita educativa di tutti gli alunni, attraverso la definizione di precisi ambiti di intervento organizzativo.
Il seguente piano esplicita la risposta dell’Istituto all’esigenza di prevedere soluzioni organizzative flessibili a garanzia di un servizio d’istruzione di qualità, in condizioni di sicurezza per ciascuno.

Scarica il Piano per la Didattica Digitale Integrata.

A conclusione di un anno scolastico vissuto fra mille difficoltà e che, in particolare, a causa della pandemia ha visto ridotta al minimo l’esperienza della socializzazione fra gli studenti, la nostra scuola propone un ricco programma di attività estive perché i nostri bambini e ragazzi possano ritrovarsi e vivere insieme e con la scuola momenti di ricreazione e crescita: E#STATE CON NOI. Il programma E#STATE CON NOI, in linea con le proposte del Piano Scuola Estate del M.I. concretizza esperienze di open air education mettendo insieme un binomio vincente. Esso prevede due interventi: progetto "ex Bari educare" per la scuola Primaria (con la collaborazione del Comitato Genitori) e Campus estivo per la scuola Secondaria di I grado (coprogettato tra scuola e "#tu6scuola"). Tutte le attività programmate, in coerenza con il PTOF, hanno finalità educative tese alla valorizzazione dell'antica Kailìa e saranno condotte da figure esperte, nello stile del laboratorio ("si apprende facendo"). BariEducare

Venerdì 14 maggio verrà avviato il percorso Peer to peer e ricerca azione” previsto nell’ambito del progetto “Piccoli che valgono", rivolto agli alunni delle classi Quinte della scuola Primaria e agli alunni delle classi Prime e Seconde della scuola Secondaria di primo grado, suddivisi in tre gruppi per un totale di 9 ore per gruppo in orario extracurricolare.Nota

La referente del progetto è l'ins. Alba Ghironi; i gruppi di lavoro saranno condotti dalle docenti Daniela Ognissanti, Annalisa Calabrese e M. Antonia Gatto.piccoli che valgono2

Ha preso avvio il progetto "Il cielo in una stanza (Sinestesie emozionali)" che, in una prima fase, coinvolge le classi I e II A della scuola secondaria di I grado. Il progetto nasce con riferimento all'Avviso pubblico del Comune di Bari per il finanziamento di progetti di carattere socio-culturale-ricreativo e formativo promossi dalle istituzioni scolastiche statali cittadine per l’anno 2020 del 13.11.2020 ed è completamente finanziato da fondi comunali; si svolge in collaborazione con gli esperti dell'associazione G.I.S.C.E.L., che interverranno nelle due classi secondo il calendario di incontri allegato. Il progetto, intrecciando attività curricolari ed extracurricolari, intende potenziare il supporto socio-emotivo offerto dall'esperienza scolastica (anche nella modalità "a distanza") in questo particolare momento di emergenza pandemiologica che ha aumentato il senso di disagio, isolamento e disorientamento dei ragazzi e ridotto gli spazi per un confronto costruttivo e guidato alla comprensione del mondo circostante e delle sue problematiche. Per tale motivo si avvale del coinvolgimento di professionalità quali: la counselor, la media educator, la linguista, l'illustratrice.

 Il cielo in una stanza

Lunedì 29 marzo p.v., verrà avviato il percorso di “Valorizzazione del sé” previsto nell’ambito del progetto “Piccoli che valgono", rivolto agli alunni delle classi quarte della scuola primaria, per un totale di 19 ore per classe in orario curricolare ed extracurricolare. Il percorso prevede due tipologie di attività espressivo-laboratoriali e di valorizzazione dei bambini che si articoleranno in quattro moduli di laboratori digitali di lettura, mediante albi illustrati, e in quattro moduli di laboratori digitali artistico-espressivi sulle emozioni e le relazioni. Con entrambe le tipologie di attività, si promuoverà lo sviluppo e il potenziamento delle competenze di lettoscrittura e la possibilità di valorizzare le aree del sé che caratterizzano le risorse interne degli studenti.piccoli che valgono2

Riconoscimento alla nostra scuola per la partecipazione al percorso di Educazione alla Legalità promosso da Ministero dell'Istruzione e Ministero dell'Interno. pretenDIAMOlegalita

OK registro

comunicazioni avvisi

OK calendario

OK libri

OK patto

ptof

pdmOK

OK rav

orientamentoOK

OK modulistica3

pon smart class

pnsd

PUBBLICITÁ LEGALE - ALBO ONLINEalbosemplice800x200

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTEat800x200

FONDI STRUTTURALI EUROPEI (FSE) PON MI FSE

 FONDI EUROPEI DI SVILUPPO REGIONALE (FESR)
PON MI FESR